http://www.savda.it/
http://www.birramoretti.com/home.htm
http://www.larcasrl.it/
CAVAGNOLO - ROUGE ET NOIR AOSTA  67 - 53 (20/19, 36/29, 53/58)

ROUGE ET NOIR AOSTA: Pesce ne, Lucchi 2, Manga ne, Nieroz, Cosentino 13, Yeuillaz,  Garofalo 5, Carlin, Sprude 20, Kratter 6, Benzo 7. All. re Fabio Ferina

Aosta parte bene forte in attacco e dura in difesa. L'idillio però dura poco: verso la fine del primo quarto Spude si lancia in contropiede e dopo aver passato la palla ad un compagno si inciampa su di un avversario che voleva rubargli la palla. Il lungo aostano continua a giocare anche se dolorante ma il gioco dei valligiani si blocca. Da questo momento coach Ferina mette la squadra a zona ma senza mai a riuscire veramente a fermare gli avversari. La zona per tre periodi, tra l'altro, diventa alla fine molto faticosa fisicamente parlando e la squadra comincia a perdere di lucidità. In fase offensiva il Rouge et Noir patisce molto le mani addosso degli avversari e le penetrazioni diventano difficoltose senza l'ausilio dei due tiri liberi. Ovviamente la staticità causata dall'infortunio di Sprude non ha aiutato visto che è sempre stato marcato a vista ed è stato molto difficile servirlo sotto canestro.
Forse sono mancati dei movimenti e in generale le percentuali al tiro sono state basse ma la poca tutela nei falli subiti in attacco e l'infortunio  di Sprude non hanno permesso ai ragazzi di Aosta di giocare al massimo delle loro potenzialità.